Acquario

(21 Gennaio – 19 Febbraio)
Starmale, il Segno del Mese: Acquario

Segno prevalentemente mentale, come le elucubrazioni che usa farsi su cose e persone (a volte confondendole). Sbeffeggiati da un’era dell’Acquario annunciata oramai da decenni, i nati nel segno sono tenaci, ambiziosi e sognatori ma anche altruisti, tanto che nella coppia riescono a far star male, oltre a loro stessi, anche i partner, grazie all’innato bisogno di indipendenza ed introspezione che li porta spesso alla maratona autoreferenziale (dove sovente guadagnano un misero secondo posto). Essi si bastano, e laddove s’avanzano lo fanno solitari verso un futuro che reputano blando senza il loro intervento. Gli Acquario riescono infatti ad imporre all’esterno tesi e teorie in maniera indolore grazie ad ego XXL ben celate, operando una sorta di elegante e raffinato bullismo ideologico. Il delicato equilibrio tra rifiuto delle convenzioni e bisogno di affermazione, tra isolamento e socialità ne fanno uno dei segni più ambìti dagli psicoterapeuti con mutuo a carico. Hanno costantemente più di un’idea per la testa, tanto che i più caparbi riescono a fallire in molti ambiti contemporaneamente.

Eccentrici oltre i limiti del comprensibile, le loro gesta sembrano spesso ripercorrere i migliori episodi della serie “Ai Confini della Realtà”. Sono ricchi d’intuito e psicologi spontanei, caratteristica che li porta di frequente a farsi pagare i consigli. Pericolosamente ed inutilmente sinceri, gli Acquario sanno percepire in anticipo i moventi altrui, e vantano una memoria emotiva eccellente in grado di ricordargli minuzie e tratti personali; è proprio tale binomio ad avvantaggiarli nella pratica di un hobby in cui amano spesso cimentarsi: il risentimento. L’aspettativa e la lealtà nei rapporti di amicizia sono talmente accentuate che il loro percorso è costellato di delusioni; fortunatamente l’intraprendenza e lo spirito di iniziativa non tarpa un entusiasmo in grado di condurli verso delusioni sempre rinnovate. Aperti al nuovo e all’inesplorato, gli innovativi nati nel segno svettano in pratiche come il lavoro sperimentale, nel campo artistico e nella ricerca, e più in generale in quelle attività che non gli garantiranno alcuna retribuzione certa. Celano spesso il loro desiderio di affermazione dietro un savoir faire misto a una malcelata vanità. Sovrappongono amore ed amicizia, attrazione e complicità, sessualità e Pilates. Adorano flirtare, specialmente in situazioni dove è prevista l’altra persona. Apparentemente calmi e moderati, se privati dei propri spazi tendono ad emulare le gesta anglo-prussiane verso la Francia napoleonica durante gli screzi di Waterloo.

L’uomo Acquario segue traiettorie originali ed improbabili che tuttavia riescono ad ammaliare partner ed analisti. La donna nel segno è allegra e vitale, e nel flirt è sempre in bilico tra la Biblioteca Nazionale e il villaggio vacanze, tra “Guerra e Pace” e “Astra”. Il pianeta è Urano, sul quale gli Acquario vi chiederanno di lasciarli andare da soli. I nati nel segno sono: Giordano Bruno, Galielo Galiei, Carolina di Monaco, Jacques Prévert, Lewis Carroll, Amii Stewart, Alicia Keys, Federico Fellini, David Lynch, Claudia Mori, Alvaro Vitali, Clemente Mastella.

giorno propizio: Sabato (esclusi quelli a cavallo tra le fini del mondo)

zodacquario02

Commenti

12 ciarle su “Starmale, il Segno del Mese: Acquario”

  1. sei un acquario? x la tua descizione devo dire che ti darei il Nobel per la letteratura.
    mitico… mi fai ridere. La cosa più difficile del mondo, dato che non mi conosci.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>