Ariete luglio 2019

L’Oroscopo di Starmale
preVisioni astral©i a cura di Emanuele Martorelli

Con Marte a sostenere le vostre giornate, riuscite finalmente a fronteggiare certi nervosismi che negli ultimi tempi hanno costretto il Governo a uno speciale Reddito di Vicinanza per chiunque sia stato capace di tollerare i vostri malumori. Di fatto, la revisione interna a cui molti di voi si sono sottoposti nei mesi scorsi ha creato fisiologiche insicurezze, che tra le mani di un Ariete sfociano spesso in siparietti surreali e debilitanti.

Grazie a Venere e Mercurio favorevoli, torna la capacità di focalizzare i reali bisogni, eliminando quella voglia di strafare spesso porta a un’inerzia in Technicolor®. La quantità di energie in eccesso da gestire (comprese quelle sessuali) date da questi pianeti rischia infatti di regalarvi un riavvio perpetuo del sistema. Anche le due eclissi a inizio e metà Luglio possono minare la già friabile psiche dei nati in un segno poco ragionevole seppure, bisogna ammetterlo, ingestibile.

Se canalizzato, questo greatest hits di spinte in sovrappiù troverà un senso in Agosto, con la quadratura di Giove a offrire una visione d’insieme lucida e più orientata a gesti coerenti. Specialmente nel settore professionale, proprio quando nessuno risponderà alle vostre mail, potrebbe essere il momento giusto per muovere alcune pedine.

L’estate si prospetta così come un punto di snodo fondamentale per tagli drastici e cambi di rotta. O per rimettere in discussione il modo in cui state affrontando alcuni progetti. L’atteggiamento monarchico con cui di solito intrattenete gli altri va ridimensionato, compresa l’idea che la vostra visione del mondo sia l’unica praticabile rispetto a un genere umano mediocre e poco accorto. E’ un’ottima fase per riprendere le redini e fare il punto su ciò che siete al momento. Non rovinate tutto brandendo esclusivamente voi stessi.

torna all’elenco dei segni

(c) Emanuele Martorelli 2020. Foto: uno spumeggiante Luca di Giovanni ritratto da Annalisa Polli

 



Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *