Acquario

(21 Gennaio – 19 Febbraio)
Starmale, il Segno del Mese: Acquario

Segno prevalentemente mentale, come le elucubrazioni che usa farsi su cose e persone (a volte confondendole). Sbeffeggiati da un’era dell’Acquario annunciata oramai da decenni, i nati nel segno sono tenaci, ambiziosi e sognatori ma anche altruisti, tanto che nella coppia riescono a far star male, oltre a loro stessi, anche i partner, grazie all’innato bisogno di indipendenza ed introspezione che li porta spesso alla maratona autoreferenziale (dove sovente guadagnano un misero secondo posto). Essi si bastano, e laddove s’avanzano lo fanno solitari verso un futuro che reputano blando senza il loro intervento. Gli Acquario riescono infatti ad imporre all’esterno tesi e teorie in maniera indolore grazie ad ego XXL ben celate, operando una sorta di elegante e raffinato bullismo ideologico. Il delicato equilibrio tra rifiuto delle convenzioni e bisogno di affermazione, tra isolamento e socialità ne fanno uno dei segni più ambìti dagli psicoterapeuti con mutuo a carico. Hanno costantemente più di un’idea per la testa, tanto che i più caparbi riescono a fallire in molti ambiti contemporaneamente.

Eccentrici oltre i limiti del comprensibile, le loro gesta sembrano spesso ripercorrere i migliori episodi della serie “Ai Confini della Realtà”. Sono ricchi d’intuito e psicologi spontanei, caratteristica che li porta di frequente a farsi pagare i consigli. Pericolosamente ed inutilmente sinceri, gli Acquario sanno percepire in anticipo i moventi altrui, e vantano una memoria emotiva eccellente in grado di ricordargli minuzie e tratti personali; è proprio tale binomio ad avvantaggiarli nella pratica di un hobby in cui amano spesso cimentarsi: il risentimento. L’aspettativa e la lealtà nei rapporti di amicizia sono talmente accentuate che il loro percorso è costellato di delusioni; fortunatamente l’intraprendenza e lo spirito di iniziativa non tarpa un entusiasmo in grado di condurli verso delusioni sempre rinnovate. Aperti al nuovo e all’inesplorato, gli innovativi nati nel segno svettano in pratiche come il lavoro sperimentale, nel campo artistico e nella ricerca, e più in generale in quelle attività che non gli garantiranno alcuna retribuzione certa. Celano spesso il loro desiderio di affermazione dietro un savoir faire misto a una malcelata vanità. Sovrappongono amore ed amicizia, attrazione e complicità, sessualità e Pilates. Adorano flirtare, specialmente in situazioni dove è prevista l’altra persona. Apparentemente calmi e moderati, se privati dei propri spazi tendono ad emulare le gesta anglo-prussiane verso la Francia napoleonica durante gli screzi di Waterloo.

L’uomo Acquario segue traiettorie originali ed improbabili che tuttavia riescono ad ammaliare partner ed analisti. La donna nel segno è allegra e vitale, e nel flirt è sempre in bilico tra la Biblioteca Nazionale e il villaggio vacanze, tra “Guerra e Pace” e “Astra”. Il pianeta è Urano, sul quale gli Acquario vi chiederanno di lasciarli andare da soli. I nati nel segno sono: Giordano Bruno, Galielo Galiei, Carolina di Monaco, Jacques Prévert, Lewis Carroll, Amii Stewart, Alicia Keys, Federico Fellini, David Lynch, Claudia Mori, Alvaro Vitali, Clemente Mastella.

giorno propizio: Sabato (esclusi quelli a cavallo tra le fini del mondo)

zodacquario02



Commenti

12 ciarle su “Starmale, il Segno del Mese: Acquario”

  1. Io sono del segno dei gemelli. Non vedo il motivo del perchè devo attendere fino a maggio. Volete proprio vedermi Starmale!?

  2. sei un acquario? x la tua descizione devo dire che ti darei il Nobel per la letteratura.
    mitico… mi fai ridere. La cosa più difficile del mondo, dato che non mi conosci.

  3. “l’intraprendenze e lo spirito di iniziativa non tarpano”, non “non tarpa”. Non per niente sono dell’acquario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.