Ariete

(21 marzo – 20 aprile)

 

Starmale, il Segno del Mese

Il grande fascino che sprigiona chi, malauguratamente, si ritrova a nascere sotto questo segno, è dato da una inesauribile carica d’energia a fondo perduto che nessun Ariete è chiaramente in grado di gestire. La voglia assoluta di primeggiare li porta ad essere il più delle volte poco oculati anche se, tutto sommato, totalmente accentratori, irragionevoli e sconsiderati (nelle statistiche è tra i segni più dediti al crimine e al turpiloquio). Sono vittime inermi delle proprie passioni: aprire progetti per i nati nel segno è una prerogativa, chiuderli è a volte un futile incidente di percorso (“Ho in mente qualcosa di livello superiore”, pare abbia rivelato Benedetto XVI° ad un amico durante la rinuncia al Pontificato). Le continue frustrazioni a cui sono ovviamente sottoposti i nati nel segno li rendono insopportabili a chi gli è vicino e a chiunque finga di tollerarli; la sfera d’azione della loro impulsività, data dall’elemento del Fuoco, oscilla spesso tra la semplice gaffe e l’incidente diplomatico internazionale, tra la commedia scollacciata all’italiana e il dramma shakespeariano.

Tuttavia, l’innata generosità e la totale onestà con cui si palesano suscitano l’istintiva simpatia di avventori occasionali e di chiunque si ritrovi a stabilire con loro dei legami non continuativi (perlopiù psicanalisti e avvocati). Sono leali e protettivi, specialmente nei propri confronti. Raffinati consumatori di una cucina indiscriminata e che non ne rallenti l’ascesa sociale, sanno portare il loro marchio di fabbrica anche in tavola con un semplice motto: mangiare tanto e il più velocemente possibile. Sono dotati di una autodisciplina ferrea, anche nell’autoerotismo. Spesso riescono a comunicare in maniera diretta e poco filtrata attraverso una spontanea e totale mancanza di tatto. Sovente esprimono le caratteristiche sopra esposte con una pacatezza fisica ed un rigore formale che possono erroneamente farli apparire come persone ragionevoli. Stabilire legami amorosi con gli Ariete è un’esperienza stimolante, paragonabile ad una Via Crucis in slow motion nello splendore del full HD. Svettano nelle crisi di coppia, dentro le quali si esprimono al massimo delle loro potenzialità.

La donna Ariete è indipendente e risoluta, ed è in grado di gestire i dialoghi di entrambe le parti in gioco eclissando la personalità di partner annichiliti. Il pianeta è Marte, sul quale molti Ariete tenteranno di aprire un ristorante anche in assenza di ossigeno. I nati nel segno sono: Joseph Ratzinger, Irene Pivetti, Vincent Van Gogh, Leonardo da Vinci, Tina Anselmi, Charlie Chaplin, Claudia Cardinale, Franco Battiato, Francesco De Gregori, Tracy Chapman, Marisa Laurito.

giorno propizio: Martedi (esclusi quelli con casi di pignoramento)
Per scoprire le affinità con altri segni click sull’immagine qui sotto:

©Emanuele Martorelli 2015

©Emanuele Martorelli 2015

 

 

Commenti

2 ciarle su “Starmale, il Segno del Mese”

  1. Grazie ancora alla mia sorellINA per avermi fatto conoscere questo concentrato di
    saggezza ; cosa dire ancora ? Buoni malesseri a tutti !

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>